Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Pneumobase.it

Effetto della supplementazione con Calcio sul rischio di infarto miocardico e di eventi cardiovascolari


È stata condotta una meta-analisi a livello del singolo paziente e a livello di studi clinici per valutare se la supplementazione con Calcio aumentasse il rischio di eventi cardiovascolari.

Sono stati considerati adatti ad essere inclusi nell'analisi gli studi randomizzati e placebo-controllati riguardanti i supplementi di Calcio ( maggiore o uguale a 500 mg/giorno ), con 100 o più partecipanti di età media superiore a 40 anni e di durata superiore a 1 anno.

Gli esiti cardiovascolari sono stati autoriferiti o si sono basati sulle ammissioni in ospedale e sui certificati di morte.

Sono risultati idonei a essere inclusi nell'analisi 15 studi, 5 con dati a livello di singolo paziente ( 8151 partecipanti, follow-up mediano di 3.6 anni, intervallo interquartile 2.7-4.3 anni ) e 11 con dati a livello di studio ( 11921 partecipanti, durata media 4.0 anni ).

Nei 5 studi con contributo a livello di paziente individuale, 143 persone assegnate a supplementazione con Calcio hanno avuto infarto miocardico rispetto a 111 nel gruppo placebo ( hazard ratio, HR=1.31, P=0.035 ).

Aumenti non significativi sono stati osservati nell'incidenza di ictus ( 1.20, P=0.11 ), nell'endpoint composito di infarto del miocardio, ictus o morte improvvisa ( HR=1.18, P=0.057 ) e mortalità ( HR=1.09, P=0.18 ).

I dati della meta-analisi a livello di studio clinico sono risultati simili: 296 persone hanno avuto infarto del miocardio ( 166 nel gruppo Calcio, 130 nel gruppo placebo ) con un aumento dell'incidenza di infarto miocardico nel gruppo Calcio ( rischio relativo globale, RR=1.27, P=0.038 ).

In conclusione, la supplementazione a base di Calcio ( senza somministrazione contemporanea di Vitamina-D ) è associata a un aumento del rischio di infarto del miocardio.
Dal momento che i supplementi a base di Calcio sono molto utilizzati, questo modesto aumento nel rischio di malattia cardiovascolare potrebbe tradursi in un ampio carico di malattia per la popolazione ed è quindi importante una rivalutazione del ruolo della supplementazione con Calcio nella gestione dell'osteoporosi. ( Xagena2010 )

Bolland MJ et al, BMJ 2010; 341: c3691


Endo2010 Cardio2010 Farma2010


Indietro