Xagena Mappa
Medical Meeting
Cardiobase
Ematobase.it

Non è provata una maggiore prevalenza di malattia parodontale tra i pazienti con osteoporosi


Uno studio ha esaminato se le donne con osteoporosi siano ad aumentato rischio di malattia parodontale.
Un totale di 380 donne di età compresa tra 45 e 65 anni, che avevano eseguito in tempi recenti l’assorbimetria a raggi X a doppia energia ( DXA ) della colonna vertebrale e del femore prossimale, hanno accettato una visita odontoiatrica.
Nessuna associazione è stata stabilita tra la presenza di una grave malattia parodontale e osteoporosi.

Lo scopo di questo studio è stato quello di determinare se i pazienti con osteoporosi hanno una maggiore gravità ed estensione della malattia parodontale, tenendo conto dei fattori confondenti.

Donne volontarie con dentatura presente ( 45-65 anni ), che erano state sottoposte di recente a DXA del femore e della colonna vertebrale lombare, sono state sottoposte a un esame dei tessuti parodontali da un solo operatore che non era a conoscenza della condizione osteoporotica del soggetto.

Gli esami clinici sono stati effettuati entro 6 mesi dalla DXA. Il punteggio Basic Peridontal Examination, il punteggio di sanguinamento gengivale, la profondità della tasca parodontale, recessione e tartaro sono state le misure di esito parodontali.

Sono stati registrati i potenziali fattori di confondimento e la misura della presenza di una grave malattia parodontale ( presente o assente ) con lo stato di osteoporosi, aggiustato per i fattori confondenti.

In totale sono state inserite nello studio 380 donne. Di queste, 98 avevano osteoporosi.

Rispetto ai soggetti osteoporotici, le donne con normale densità minerale ossea erano significativamente più giovani ( P=0.01 ), avevano un più alto indice di massa corporea ( P=0.03 ) e avevano più denti ( P=0.01 ).

La prevalenza di una grave malattia parodontale nel campione è stata del 39%.
L'odds ratio ( OD ) non-aggiustato per l'associazione tra osteoporosi e grave malattia parodontale è stato di 1.21.
L'odds ratio aggiustato anche per altre covariate ( età, fumo, terapia ormonale sostitutiva, alcol ) è stato di 0.99.

In conclusione, nessuna associazione è stata stabilita tra la presenza di una grave malattia parodontale e l'osteoporosi. ( Xagena2013 )

Marjanovic EJ et al, Osteoporos Int 2013; Epub ahead of print



Endo2013 Gyne2013 Med2013



Indietro