Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
Gastrobase.it

Rischio di gravi eventi gastrointestinali nelle donne trattate con bifosfonati


Gli eventi avversi correlati ai bifosfonati possono portare ad interruzione del trattamento antiosteoporotico.
L’irritazione del tratto gastrointestinale dovuta ai bifosfonati può risultare peggiorata dalle più frequenti somministrazioni.

Ricercatori della Roche di Nutley negli Stati Uniti, hanno confrontato il numero di donne che sono andate incontro a gravi eventi gastrointestinali entro 3 mesi dall’assunzione di Ibandronato ( Bonviva ) 1 volta mese, oppure di Alendronato ( Fosamax ) o di Risedronato ( Actonel ), 1 volta a settimana.

Tra le 8.608 pazienti per gruppo, 45 ( 0.52% ) che stavano ricevendo Ibandronato con cadenza mensile e 70 ( 0.81% ) di quelli riceventi il trattamento settimanale con bifosfonati, hanno sperimentato un grave evento gastrointestinale, definito come evento acuto come perforazione o sanguinamento / perforazione.

I pazienti, trattati con Ibandronato hanno presentato una riduzione del 36% del rischio di gravi eventi gastrointestinali, rispetto ai pazienti trattati con bifosfonati 1 volta a settimana ( odds ratio, OR=0.64 ).

Significativamente più donne, riceventi un bifosfonato a cadenza settimanale hanno interrotto il trattamento dopo un grave evento gastrointestinale, rispetto a quelle riceventi Ibandronato ( 100% vs 55.6%; p
In conclusione, i pazienti trattati mensilmente con Ibandronato hanno presentato un rischio significativamente ridotto di gravi eventi gastrointestinali rispetto alle donne che hanno assunto settimanalmente bifosfonati. Inoltre, i pazienti riceventi trattamento settimanale con bifosfonati avevano una maggiore probabilità di interrompere la terapia dopo un grave evento gastrointestinale. ( Xagena2009 )

Blumentals WA et al, Ann Pharmacother 2009; 43: 577-585


Endo2009 Farma2009 Gastro2009


Indietro