Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Singola infusione di Acido Zoledronico superiore al trattamento giornaliero con Risedronato nella malattia di Paget


L’introduzione dei bisfosfonati ha prodotto avanzamenti nel trattamento della malattia di Paget.
Tuttavia sono necessari farmaci in grado di aumentare l’aderenza dei pazienti alla terapia.
L’Acido Zoledronico ( Zoledronato, Zometa ), un bisfosfonato somministrato come singola infusione endovenosa, potrebbe incontrare tali criteri.

In due identici studi della durata di 6 mesi, randomizzati, condotti in doppio cieco e controllati, sono stati posti a confronto un’infusione da 15 minuti di 5mg di Acido Zoledronico con 60 giorni di Risedronato per os ( Actonel; 30mg/die ).

L’end point primario di efficacia era rappresentato dalla percentuale di risposta terapeutica al sesto mese, definita come normalizzazione dei livelli di fosfatasi alcalina o come riduzione di almeno il 75% nell’eccesso di fosfatasi alcalina.

Al sesto mese, il 96% dei pazienti in terapia con Acido Zoledronico ha mostrato risposta terapeutica ( 169 versus 176 ), rispetto al 74.3% dei pazienti in trattamento con Risedronato ( 27 versus 171; p < 0.001 ).
I livelli di fosfatasi alcalina si sono normalizzati nell’88.6% dei pazienti su Acido Zoledronico e nel 57.9% dei pazienti su Risedronato ( p < 0.001 ).

L’Acido Zoledronico è risultato associato ad un più breve tempo mediano ad una prima risposta terapeutica ( 64 versus 89 giorni; p < 0.001 ).

Il punteggio totale per la componente fisica del Medical Outcomes Study 36-item Short-Form General Health Survey, una misura della qualità di vita, è aumentato in modo sensibile nel gruppo trattato con Acido Zoledronico, rispetto al basale, sia a 3 mesi che a 6 mesi, con una significativa differenza rispetto al gruppo Risedronato a 3 mesi.

Il punteggio del dolore è migliorato in entrambi i gruppi.

Durante il periodo di follow-up post-studio ( in media, 190 giorni ) 21 degli 82 pazienti trattati con Residronato hanno presentato una perdita della risposta terapeutica, rispetto ad 1 su 113 pazienti del gruppo Acido Zoledronico ( p < 0.001 ).

Secondo gli Autori una singola infusione di Acido Zoledronico comporta risposte più rapide, più complete e che si mantengono per periodi più lunghi nei pazienti con malattia di Paget rispetto al trattamento giornaliero con Risedronato. ( Xagena2005 )

Reid IR et al, N Engl J Med 2005; 353: 898-908

Reuma2005 Farma2005


Indietro